Srategie e tecnologie d'intervento - SERENA ECOSERVIZI

Vai ai contenuti

Menu principale:

Srategie e tecnologie d'intervento

Igiene ambientale > Derattizzazione
 

I ratti, nel luogo in cui sostano inquinano pesantemente l’ambiente lasciando delle tracce di urina ed escrementi che provocano molte malattie tra cui alcune veramente gravi.
AInoltre distruggono i prodotti alimentari mangiando o semplicemente inquinando alimenti di tutti i tipi. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha effettuato ampi studi che dimostrano come in tutto il mondo circa 33 milioni di tonnellate all’anno di alimenti vengano avariati dai topi. AIn un anno, un singolo topo è in grado di mangiare dai 12 a 28 kg di alimenti, contagiandone nel contempo almeno altri 150 Kg.AE’ fondamentale quindi intervenire con un servizio di derattizzazione atto alla eliminazione o alla limitazione delle presenza di roditori mantenendo un alto grado di igiene ambientale e sanificazione.ATecniche di intervento Asi propone di intervenire attraverso i tre passaggi essenziali previsti dal servizio di derattizzazione:
aControlloA
Consiste in un’ accurata ispezione dell’ambiente in particolare vengono focalizzati l’estensione delle zone, i punti d’ingresso dei ratti, la presenza di cibo e acqua essenziali alla vita del roditore, tracce visibili e possibili nascondigli.

Trattamento .

Prevede l’introduzione di particolari esche letali. A tale riguardo il nostro staff operativo, interviene attraverso il posizionamento di erogatori di esche rodenticida, anticoagulanti che hanno la caratteristica di riprodurre la tana ideale all’interno della quale il ratto, sentendosi al sicuro, ingerisce una quantità d’esca sufficiente ad essere letale.
L’esca rimane protetta e non vi è il rischio che altri animali, quali gatti cani, etc. la possano ingerire. 
MonitoraggioA

Consiste nella verifica dei risultati ottenuti dai trattamenti precedentemente menzionati onde evitare una re – infestazione o la ricomparsa dei ratti.A
Contatta i nostri esperti per una consulenza mirata

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu